Benvenuti a tutti al Festival Aquamour!

La maggioranza degli eventi sono gratuiti e aperti al pubblico , su prenotazione 

Mostre

• Collettiva artisti: più di 30 artisti hanno risposto all’appello della mostra collettiva sul tema dell’acqua al Open Air Museum Italo Bolano.
Pittori, fotografi, scultori, ceramisti, tutte le forme di espressione artistica sono benvenute per questa mostra acquatica !
Mostra fotografica World Water Day Water Contest, patrocinato da UNWATER e dalla comunità europea. Il fotografo Roberto Ridi, che é stato giudice del concorso durante vari anni, porterà all’ Open Air Museum Italo Bolano le più belle delle foto premiate durante gli ultimi quattro anni.
• Eizo Sakata, pittore giapponese, viene per la prima volta all’isola d’Elba, in residenza artistica all’ Open Air Museum Italo Bolano, per dipingere con l’acqua del mare elbano e l’inchiostro nero.

Durante il Festival sarà possibile seguire il suoi progressi e poi presenterà il suo lavoro la sera della chiusura del Festival. 

~

Film

Documentario Aquamour : alla ricerca dei messaggeri dell’acqua.

Barbara Albasio e Stéphane Madelin sono partiti per raccogliere testimonianze di persone, spesso anonime, in diverse parti del mondo, per mostrare attraverso esempi concreti e pieni di speranza che ogni cittadino può avere un impatto positivo per la salvaguardia dell’acqua e della natura.

~

Musica

La musica é un elemento fondamentale del Festival, dato che si tratta anche qui di onde !

Un primo concerto di musica del mondo e Jazz, della cantante franco-brasiliana Do Montebello accompagnata dal chitarrista Hervé Morisot, avverrà sabato 30 luglio sera alla fortezza Pisana di Marciana Alta. 

Seguirà una serata musicale, denominata Cabaret acquatico, il 2 agosto al Open Air Museum Italo Bolano, dove ci saranno varie performances di artisti di stile diverso, con le loro musiche e canzoni tema acqua. Se volete partecipare con una vostra canzone mandateci una mail con le vostre informazioni per iscrivervi.

~

Laboratori artistici

Lo spirito del Festival Aquamour é quello di far partecipare la gente il più possibile con l’esperienza e la creatività. Nel calendario scoprirete le molteplici iniziative di laboratori artistici e sensoriali all’ Open Air Museum Italo Bolano. Esercita la tua creatività sul tema dell’acqua e diventa un messaggero dell’acqua.

~

Passeggiate

Abbiamo creato numerosi percorsi tra mare e bosco, spesso con tocchi artistici, per poter celebrare l’acqua proprio a contatto con il mare e la natura elbana.

~

Performances e presentazioni

Durante il Festival sono proposte varie performances, come ad  esempio i balli delle danzatrici dell’Elba con le opere di Lalita e varie presentazioni sul tema dell’acqua: chi viene a condividere la sua passione per il mare, i fari e le balene, chi viene a raccontarci come si invecchiano i vini nelle anfore sotto il mare ed altro.

~

Incontri

Ascoltiamo gli artisti presenti, alcuni che sono venuti da lontano per il Festival, a raccontarci come con la loro arte diventando dei messaggeri dell’acqua, sensibilizzando il pubblico alla preziosità di questo elemento vitale.

~

Caccia al tesoro

Una scusa in più per visitare l’isola d’Elba con il tema acqua, arte e amore, trovando 10 tesori indicati nella pagina della caccia al tesoro qui disponibile. Una caccia da fare in squadra, minimo di 2 persone: basta fotografare i 10 tesori indicati in ognuna delle tappe e mandare il tutto via mail a: aquamour@teantao.com entro la mezzanotte del 5 agosto. Le prime 3 quadre vincenti riceveranno in premio un té pregiato Tea & Tao da consumare in squadra.

Chi desidera avere la mappa del tesoro stampata può ritirarla all’Open Air Museum Italo Bolano (orari: lunedì 16-20 – da martedì a domenica ore 10-13 /16-20) – La prima tappa è li! 

Oppure

Scarica qui sotto la mappa del tesoro in versione digitale.

~

Concorso fotografico

Un modo di partecipare al festival, anche se non potete venire sull’isola quest’estate. Avete la possibilità di inviare la vostra foto più bella sul tema dell’acqua e di vincere un premio.

Su Instagram: Basta aggiungere ai post con le vostre foto su Instagram entrambi i tag
#Aquamourphotocontest
e
@aquamour20

oppure

Via Mail: Chi preferisce può partecipare mandando la foto via mail a: aquamour@teantao.com

Premi: Per chi è all’Elba – profumo Acqua dell’Elba

Per chi è più distante: avete la scelta tra una sessione di I Ching on Line.

~

‘Che l’Acqua irrighi sempre le nostre terre e idrati liberamente i nostri corpi, come il sangue e l’Amore scorrono nelle nostre vene e illuminano i nostri cuori, per un mondo fertile e un’umanità generosa.’ Barbara Albasio

Programma del Festival

29/07

19:00-21:00 / OPENING

Barbara Albasio,
Alessandra Ribaldone
e Marco Albasio

Saluto di benvenuto –
Visita mostra collettiva artisti.

19:00-21:00 / Danzare con vesti d’acqua

Luisa Brandi – Lalita,
Maria Paola Gori and
Elba Danza dancers

Danze tra i monumenti del giardino e gli allestimenti di seta che riproducono fondi marini, realizzati da Lalita.

21:00-21:30 / Geologos

Marta Bravi

Presentazione Geologos sin Fronteras-Italia-ONLUS. Con quasi 20 anni di progetti di approvvigionamento idrico in comunità rurali in Africa e Haiti. Negli ultimi anni si stanno occupando anche di educazione ambientale, con piccoli progetti volti all’utilizzo di materiali di riciclo per creare spazi comuni e oggetti di uso pubblico.

21:30-23:00 / Film Aquamour

Barbara Albasio
Stéphane Madelin

Documentario Aquamour: alla ricerca dei messaggeri dell’acqua nel mondo.

30/07

10:00-12:30 / Passeggiata della Salute

Francesco Serra

Godersi l’arte di Giuseppe Camerini, degustando il tè.

21:30-23:00 / Concerto

Do Montebello
e Hervé Morisot

La cantante Franco-Brasiliana Do Montebello accompagnata dal chitarrista francese Hervé Morisot ci fanno viaggiare con musiche del mondo e Jazz sul tema acquatico.

31/07

16:00-18:00 / Tea blending

Fabiola Ruggiero

Laboratorio sensoriale collettivo: creiamo il tè ispirato a Aquamour con arte.

• prezzo: 10,00 € / 10 pers. max

01/08

16:00-18:00 / Raku & Tè

Alessandra Ribaldone
Marco Albasio

Laboratorio di ceramica veloce raku con realizzazione di ciotole e di oggetti a tema mare, seguito dal rituale del tè.

• prezzo: 25,00 € / 12 pers. max

21:00-23:00 / Anfore e Vini

Antonio Arrighi

Immagini e spiegazione della tecnica di invecchiamento del vino nelle anfore immerse nel mare.  Seguita da degustazione.

02/08

9:00-12:30 / Seguite l’Acqua

Valerie Pizzera

Percorso ad anello da San Giovanni con guida turistica autorizzata, visita del Podere San Marco e della Villa romana delle Grotte con l’archeologa Laura Pagliantini, performance Onde Sonore nella cisterna della Villa a cura di Francesca Ria, aperitivo nel giardino privato del Podere San Marco con performance artisticomusicale. Evento organizzato da Another Elba tours.

• prezzo: 25,00 €

22:00-00:00 / Cabaret acquatico

Séverine Vasselin,
Guillaume e Gilles, Lucile
e Louise, Clara Moati
Cabaret con cantanti e

Cabaret con cantanti e musicisti internazionali e la serata andrà avanti con la possibilità di esibirvi anche voi con le vostre canzoni, musiche performance sul tema acquatico, come una Aquajam – open mic session!

03/08

10:00-11:00 / AquaZen

Barbara Albasio
e Marco Albasio

Movimenti corpo e respiro al ritmo delle onde tra mare e bosco.

19:30-20:30 / Spazio per riflettere

Francesco Serra

Condivisione di poesie, lettura testi sul tema dell’acqua. Siete invitati a portare i vostri testi e riflessioni per condividerli con noi.

04/08

16:00-18:30 / Kintsukuroi e Tè

Chiara Micalizzi
e Marco Albasio

Alterneremo in modo armonioso momenti di Cerimonia del tè e Kintsukuroi, l’arte giapponese di aggiustare ciò che si è rotto riempiendo le crepe con l’oro. Due pratiche che offrono benefici al corpo, alla mente e all’anima!

• prezzo: 25,00 € / 12 pers. max

19:30-20:30 / Tavola rotonda Acqua, Arte, Amore

Francesco Serra

Dibattito con vari artisti locali e internazionali: Eizo Sakata, Roberto Ridi, Cristina Sammarco, Perrine Angly. Il ruolo dell’artista come messaggero dell’acqua.

05/08

10:00-12:00 / Gita Clean Water

Stéphane Madelin e
Barbara Albasio

Gita e pulizia della costa fino allo scoglio della Paolina, con canoa, kayak o stand up paddle (SUP).

• prezzo: 18-25 € / max 10 pers.

21:30 / Acqua, vita, fari, mare

Antonello Marchese

Proiezione di immagini naturalistiche della fauna marina e condivisioni di passioni e esperienze marittime.

06/08

10:00 / Laboratorio Labirinto

Chiara Micalizzi

Impareremo a tracciare un labirinto sulla sabbia e attraverso una passeggiata metaforica, viaggerai alla ricerca di risposte a una tua domanda. Chissà che tesori troverai?

• prezzo: 10,00 € / max 10 pers.

19:00 / Water works

Eizo Sakata

Presentazione dei suoi lavori artistici realizzati con l’acqua del mare dell’Elba e inchiostro, durante la sua residenza al Museo.

19:30 / Closing night

Barbara Albasio,
Alessandra Ribaldone
e Marco Albasio

Premiazione concorso foto e caccia al tesoro – Asta beneficienza.

21:00-21:30 / Messaggieri del Mare

Pierluigi Costa
e Lionel Cardin

Presentano la loro filosofia sull’armonia con il mare

21:30-23:00 / Film Aquamour

Barbara Albasio
Stéphane Madelin

Documentario Aquamour: alla ricerca dei messaggeri dell’acqua nel mondo.

07/08

16:00-19:00 / Nel blu dipinto di blu

Valerie Pizzera

Una passeggiata in barca per scoprire i luoghi e la storia di Jacques Mayol. Avvolti da racconti sul colore BLU ci immergeremo nella musica dal vivo con Daniela Soria, Francesco Porro e Massimo Galli e verremo catturati dal reading di Gemma Messori. Infine, al tramonto, ci tufferemo in un freschissimo aperitivo del colore del mare.

• prezzo: 40,00 € / max 45 pers.

Eventi permanenti

MOSTRE
Collettiva artisti Foto World Water Day

CIBO
Degustazione di prodotti tipici Elbani a cura di Valter Giuliani 15€ a persona

CACCIA AL TESORO
Con premi in palio

CONCORSO
A premi foto su instagram

~

Luoghi degli eventi

Open Air Museum Italo Bolano / Portoferraio / Procchio / Marciana / San Giovanni / Marina di Campo

Focus su alcuni artisti

Eizo Sakata

Artista visivo giapponese di Parigi, disegna a china e acqua di mare dai quattro angoli del mondo, secondo un processo sperimentale e poetico, con una delicatezza adeguata ai piccoli movimenti che si delineano e alle meraviglie che il caso riserva.

Do Montebello

Artista solare, commovente e impegnata attraverso i suoi album ‘Adamah’ e ‘Birdy Heart’, Do Montebello incanta il pubblico dei festival in cui si esibisce. Toninho Horta, con cui ha registrato, ha detto di lei che “la sua voce è fonte di ispirazione per chi l’accompagna”. Per il Festival AQUAMOUR all’isola d’Elba, accompagnato dalla chitarra di Hervé Morisot, Do Montebello canterà la Terra, il Mare, la preziosità dell’Acqua in connessione con l’Umano.

Roberto Ridi

Elbano, fotografo professionista, esploratore di diverse tecniche e metodi di ripresa, diventa narratore di immagini di tanti luoghi oltre che della sua isola raccontate attraverso mostre personali e pubblicazioni su molte riviste e libri fotografici. Vanta numerose collaborazioni e negli ultimi quattro anni é giudice del concorso internazionale World Water Day Photo Contest patrocinato da UNWATER e dalla Comunità Europea. Ci porterà le più belle foto premiate alla mostra del Festival Aquamour.

Perrine Angly

Dopo una residenza d’artista sull’isola di Vancouver nel 2009 dove Perrine Angly ha avuto il privilegio di lavorare con Victor Reece, ha sentito il bisogno di rendere omaggio all’Acqua creando forme effimere archetipiche da posizionare sulla sua superficie. Attraverso i suoi mandala, si interroga sulla capacità dell’acqua di ricevere influenze esterne e di memorizzare ciò che sta accadendo nel suo ambiente circostante.

Cristina Sammarco

Nata a Parigi nel 1977. Ingegnere, ha seguito la sua passione, laureandosi in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Brera. Ha vissuto a Milano, Roma e dieci anni fa si è trasferita nella sua amata isola d’Elba, dove attualmente vive e lavora come artista visiva. In questi ultimi anni ha affiancato la sua attività artistica all’attività didattica. Non smette mai di essere ispirata dal sale e dal vento.

Luciano Regoli

Luciano Regoli, pittore ritrattista, ha girato il mondo eseguendo ritratti a personaggi famosi. Dagli anni Ottanta risiede e lavora all’Isola d’Elba, dove ha fondato la Scuola di Valle di Lazzaro che si propone il ritorno e la salvaguardia della pittura figurativa attraverso un insegnamento rispettoso dei valori artistici, etici, morali e universali della Grande Pittura Europea. Negli ultimi anni si è dedicato alla pittura sacra e alla stesura del suo Trattato della Pittura di prossima pubblicazione.

Italo Bolano

(Portoferraio 1936 – Prato 2020) Italo Bolano, elbano di nascita, ha studiato arte a Firenze e ha insegnato disegno e storia dell’arte nelle scuole statali.
Ha viaggiato in vari paesi del mondo.  La sua pittura è passata dall’espressionismo figurativo all’ espressionismo astratto. In una verde vallata alle porte di Portoferraio, Bolano dal 1964, ha realizzato il parco d’arte Open Air Museum, 30 monumenti in armonia con la natura mediterranea.
20 sue opere in ceramica, acciaio e vetro dallas sono sparse per l’Isola costituiscono il Museo diffuso d’arte Moderna dell’Isola d’Elba. Al Forte Falcone (Portoferraio) ha donato al Comune un Museo della sua ceramica. Sue opere sono esposte in Italia e in Europa.

Belinda Biancotti

E’ una giovane artista elbana, dipinge da sempre. I suoi sono “ritratti dell’anima”. Belinda infatti ama ritrarre i suoi personaggi ponendo in evidenza caratteristiche salienti della personalità di chi ritrae. Dice di sé stessa: “Dipingo per portare alla luce il potenziale presente in ogni persona affinché diventi consapevole di avere in se stessa tutte le risorse per realizzare i propri sogni.”

Open Air Museum

L’Open Air Museum è uno storico museo d’arte contemporanea ideato e realizzato dall’artista elbano Italo Bolano nel 1964, crocevia internazionale d’arte e cultura, e oggi luogo dinamico pronto ad accogliere artisti e pubblico grazie alle molte iniziative proposte. E’ un luogo inoltre dove l’uomo, avendo conosciuto i suoi limiti, cerca l’incontro coni suoi simili e, meditando sulla natura e sull’arte, può iniziarsi alla conoscenza.

Altri artisti

Scorrere col dito per vederli tutti

La sua pittura, tra sogno, musica e metafisica Pittrice semplice, quasi trasparente e scorrevole sembra volare nel quadro per fantasticare. Nella sua pittura le cose, i paesaggi e i personaggi parlano all’unisono, mai uno stridore; è un’artista figurativa, ma io direi anche astratta nel senso di “ex trarre” dalla realtà le immagini; infatti le immagini non sono mai contaminate da una realtà visiva che spesso ci fa soffrire o addirittura piangere. E’ una pittura di amore per la natura, di una ricerca che rimarrà sempre incompiuta perché mai terminerà. Per entrare nella pittura di Laura bisogna”togliersi le scarpe” e lentamente sognare come per incanto (Italo Bolano)

Laura Ballini Memorie dell'acqua
Client Image

Cremasca di origine, anche lei ha ceduto al fascino dell’Isola da molti anni. Con un passato importante di studi presso l’Accademia di Brera, di mostre svolte in varie città del “continente” e di insegnamento presso la Groppelli non si è “ritirata” sull’Isola ma si può dire che su di essa abbia trovato, forse, una nova primavera di creatività e di libertà artistica. Qui ha potuto sbizzarrirsi in una delle discipline artistiche che ama di più, le installazioni, per dare un senso sociale al suo lavoro. Negli ultimi anni si è cimentata con la rielaborazione dell’antica forma del pentagonododecaedro, legata sia alla figura di Cosimo Primo, fondatore di Cosmopoli, l’attuale Portoferraio, sia alla pirite, minerale elbano per eccellenza. Queste forme sono realizzate con materiale riciclato per affermare anche il senso del recupero di oggetti che sarebbero scarto e riacquisiscono così una dignità artistica.

Francesca Groppelli Onde
Client Image

La pittura e il disegno l’ hanno accompagnata fin dall’infanzia: Attraverso i suoi dipinti Valerie vuole trasmettere questa passione per i colori, i materiali e la luce: ognuno di loro è un portafortuna! Mi piace l'idea del dipinto – dice l’artista - che protegge e abbellisce la vita di chi lo guarda… Le sue opere sono realizzate principalmente con l'inchiostro, con pennarelli e acrilico. Tutto per far esplodere colori e luce. I suoi temi preferiti sono la natura, gli insetti e l'infinitamente piccolo. Trova ispirazione dai suoi vecchi corsi di biologia cellulare ma anche dall'arte aborigena e dai mandala.

Valerie Moati Pesci
Client Image

Antonella Avataneo, piemontese di nascita, si è stabilita all’Elba, a Portoferraio, dove, in collaborazione con Belinda Biancotti, ha aperto l’ Atelier Wip Gallery nel quale lavora intensamente nel campo dell’arte, sia come artista sia come insegnante. Sempre curiosa di sperimentare, ha esplorato molte tecniche, da quelle pittoriche a quelle plastiche, sempre tesa a esprimere sensazioni e concetti nuovi. Nel 2017 si trasferisce sull’Isola d'Elba creandosi in casa un laboratorio artistico e collabora con alcuni artisti residenti sull'isola con progetti tutt’ora in evoluzione. Nel corso degli anni partecipa a collettive, personali e premi nazionali e internazionali con numerose critiche favorevoli. Le sue ultime sperimentazioni sono le installazioni effimere,spesso usate come scenografie teatrali site specific.

Antonella Avataneo La Dea del mare
Client Image

Torinese di nascita, da molti anni vive all’Elba che per lei è la vera fonte di nutrimento spirituale per le sue creazioni artistiche. Da tempo lavora ad un progetto “L’Elba delle Rose dei Venti: un tema che approfondisco da alcuni anni – dice la Blin - e che mi ha permesso di realizzare oltre 200 Rose dei Venti sia da interno sia da esterno su case private ed alberghi”. In questa mostra l’artista espone un’opera ispirata alla navigazione e al vento. Barbara è un’artista classica e raffinata che introduce nelle sue opere la freschezza delle brezze elbane, unite ad una lunga esperienza e studio di questo argomento, le rose dei venti appunto, che traggono la loro origine dalla notte dei tempi.

Barbara Pastore Blin Vascelli nel vento
Client Image

Non è elbano di nascita ma ormai lo è divenuto d’adozione, ormai da più di 20 anni. Il suo interesse per le Arti Visive nasce con la Fotografia che pratica da sempre, dopo aver conseguito il diploma presso la Scuola di Fotografia Professionale “ Riccardo BAUER “ di Milano. Ha lavorato in ambito professionale per riviste ed agenzie pubblicitarie e ha insegnato Fotografia in scuole secondarie e post-diploma . Dopo il suo trasferimento all'Elba, nel 2014, si è avvicinato anche alla pittura, partecipando a varie mostre collettive. Attualmente ha trasferito la sua attività a Marina di Campo dove sta aprendo un atelier. I suoi lavori sono su carta ed utilizza prevalentemente una tecnica mista di acquerello , acrilico , gessi e matite .

Tito Casartelli Tempesta - Trittico
Client Image

Maria Grazia Biagi nasce a Marradi, nel cuore dell’appennino toscano, per poi trasferirsi a Frienze con la famiglia dove, nel 1978, presso l’accademia di belle arti, consegue il diploma in pittura. Attualmente l’artista vive e lavora a Firenze, ma frequenta regolarmente l’Elba, fonte di ispirazione con le sue rocce e i suoi mari. Ad una prima stagione, costellata di esposizioni collettive e dedicata prevalentemente alla bidimensione, a seguito dell’incontro con l’artista Ariana Griva, la Biagi si accosta alla tecnica Raku: un’antica disciplina Giapponese dove, alla plasmazione diretta di una terra refrattaria, si compenetra una cottura dei materiali ad alta temperatura. Nelle sue opere la fusione tra la tattilità della terra, lasciata esposta nella sua nudità, con aree e superfici di una ricchezza smaltata, si fa traccia di un movimento interno alla forma stessa.

Maria Grazia Biagi Sirena
Client Image

Per Marta la pittura è un sogno, un mondo agognato a mai completamente raggiunto per tutta la sua vita. Il suo passato di restauratrice di opere, per necessità di lavoro e di famiglia, l’ha portata a scontrarsi con tecniche e modi di dipingere di altri artisti di un passato più o meno recente. L’arte, anche in questa forma, per lunghi anni ha appagato il suo desiderio di cimentarsi con tele, colori e pennelli, ma il desiderio di “creare” opere sue non l’ha mai abbandonata. Ora che ha raggiunto la sua “seconda giovinezza” e più libera da impegni di lavoro e di “dovere” Marta si cimenta in una nuova avventura artistica che la porta a “creare”, senza restrizioni di forme e di preconcetti, certamente più appagata e più libera.

Marta Carlesi Naufragio
Client Image

Modenese di nascita Lucia ritiene l’Elba la sua vera casa. Animo sensibile, rispettoso di tutte le creature e dei sentimenti più veri si è inevitabilmente avvicinata alla pittura tardi; la sua è quasi una “vocazione adulta”, per fare un paragone con una vera “chiamata” che il colore e l’ambiente che la circonda hanno operato su di lei. Ha collaborato con varie associazioni di pittura dapprima del modenese e, da quando si è trasferita all’Elba, ha esposto in varie collettive anche sull’Isola. La sua è una pittura ricca di colore, istintiva e rivendica con orgoglio, come sua scuola di elezione, l’Open Air Museum e il suo Maestro Italo Bolano, che l’ha seguita per alcuni anni. Da questo insegnamento Lucia ha tratto questo pensiero: “… la mia è un’arte che esprime istantaneamente le cariche espressive dell’inconscio, che deve poi essere controllato dalla ragione”.

Lucia Leopardi Isola Lontana
Client Image

Elbano doc, nato a Portoferraio, Palmieri ha passato molti anni lavorativi fuori dall’Isola che non ha mai dimenticato come solo un isolano può fare. Tant’ è che, concluso il suo ciclo lavorativo, vi è recentemente ritornato, come un moderno Ulisse alla sua Itaca. Studioso di letteratura, di arte e di storia ha scritto numerosi volumi anche di storia elbana. Appassionato di fotografia, che ha sempre coltivato ai massimi livelli, ha organizzato molte mostre in diverse regioni d’Italia e all’Elba, ultima delle quali “Verso Dove” lo corso anno, a San Piero ( qui all’Elba) un omaggio affezionato e commovente all’artista Italo Bolano che fu anche suo insegnante da giovanissimo. Giampiero è un cultore del particolare, che ama eleggere a soggetto, estrapolandolo dal tutto senza però stravolgere il generale, quasi flash che emozionano e coinvolgono.

Giampiero Palmieri Sull'acqua
Client Image

Infinite volte Giuseppe Camerini, milanese di nascita ma elbano di adozione, ha percorso le tanto amate strade dell’Isola d’Elba, sentieri cari al punto da ispirarlo per componimenti poetici, libri, sculture, riflessioni: ogni porzione di terra elbana è stata occasione per dar vita a creazioni d’arte. Le sue opere, nel Parco della Guardiola di Procchio, svelano l’eredità preziosa di un individuo eclettico, schivo e generoso che ha vissuto rispettando la natura, custodendone i segreti. Molto altro ci sarebbe da scrivere per un Uomo-Artista che ci ha lasciato, sempre troppo presto: lo ricordiamo con una sua opera che celebra il blu, che è cielo, aria, acqua, infinito.

Giuseppe Camerini Mare e Mare
Client Image

E’ un’artista francese che vive e lavora a Parigi. Attraverso le sue opere di ispirazione cosmica, attiva dispositivi specifici per interrogare la visione che l'uomo ha del mondo, il posto che occupa e i legami che lo uniscono all'universo. -Questi piccoli formati – dice l’artista - fanno parte del mio lavoro che esplora i cinque elementi inclusa l'acqua. In 'Flux' esprimo l'energia stessa che scorre come l'acqua, dal corpo al supporto (tela, carta...). In questa serie metto in discussione quest' acqua di cui siamo fatti e invito tutti a sentire e prendere coscienza che ci attraversa.

Béatrice Bissara Série Flux Forme Variation I
Client Image

Maria Giusi Canova ama l’arte in ogni sua espressione, dalla musica alla pittura, dalla fotografia al cinema e oltre. Questa sua formazione e sensibilità culturale molto sviluppate l’hanno portata ad esprimersi in particolare nella fotografia e nella pittura, con lungo studio in entrambe le discipline. Al pari della pittura, nella fotografia continua la sua analisi surrealistico-simbolica in particolare nei suoi “scatti di strada” immediati e profondi come il suo sguardo.

Maria Giusi Canova Movimenti
Client Image

Di Antonello si fa prima a dire che cosa non è. Personaggio poliedrico, giornalista pubblicista e fotografo, guida turistica e guida ambientale escursionistica, guida ufficiale del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, insegnante di educazione ambientale e molto altro. Profondo conoscitore della natura dell’Isola, da molti anni illustra e valorizza, con testi ed immagini, la bellezza dei paesaggi elbani e dell’intero arcipelago, mettendone in evidenza gli aspetti storici, culturali e naturalistici con numerose collaborazioni a riviste locali e nazionali, molti libri e guide illustrate sull’Elba e sull’Arcipelago e mostre, non solo fotografiche ma anche pittoriche.

Antonello Marchese Scoglietto
Client Image

Laureata in Architettura, Angela Palese vive a Lucca. Impegnata nel volontariato, lavora in ambito socio-sanitario. Nel 2014 inizia l’attività artistica, dopo aver coltivato la passione per la fotografia sin da piccola. I suoi scatti hanno la profondità e il rigore delle linee grafiche ma rivelano un mondo trasognato, frutto di sensibile osservazione della realtà che sfuma quasi nell’immaginario. Numerose le esposizioni collettive e personali, presente su cataloghi e libri d’arte.

Angela Palese La Foglia sognante
Client Image

Ci hanno lavorato tutto l’anno, le insegnanti della scuola Media Giovanni Pascoli con gli alunni della classe IIB. Hanno avuto il supporto di una ceramista, la prof. Marta Volta e perfino di una biologa marina, la dott.sa Patrizia Bonelli. Ne è nato uno splendido collage di fauna marina in ceramica colorata, non frutto della fantasia ma di sicuro rigore scientifico, che ha permesso alle prof. Alessandra Costiero e alla prof. Calandriello di lasciare una sicura impronta didattica in questi giovani, che hanno realizzato il più bel “Tributo agli oceani”.

scuola Media Giovanni Pascoli Tributo agli oceani
Client Image

Federico Serradimigni è elbano e ama la sua terra, il suo attraversare ogni stagione. Ama la natura, l’arte, la fotografia ed il lavoro, perché solo con quello e la passione si ottengono risultati. E’ convinto che in un mondo dove tanto è già stato detto, in tutti i campi, sia importante trovare una propria matrice, un marchio di fabbrica che renda riconoscibile il proprio lavoro, ed è costantemente alla ricerca di questo… intanto scatta e lo fa da una vita. Queste foto hanno partecipato alla campagna 2014-2015 di sensibilizzazione al problema delle plastiche e microplastiche nel mediterraneo in collaborazione con il CNR-ISMAR e il DLTM.

Federico Serradimigni Stoplastica
Client Image

Carlo Albasio, milanese di nascita ma elbano di adozione, si dedica da lungo tempo allo studio della figura umana e di quella di ogni essere vivente. Profondamente attratto dalle masse organiche dove la fisiognomica e l’anatomia del corpo fanno da protagoniste nella poetica dell’artista, possiamo altresì riconoscere quanto la corporalità del mondo femminile sia il soggetto ricorrente e più studiato dall'artista. In questa tela, rievoca il mito della madre Eva, genitrice dell’umanità e metafora di quell’acqua della quale tutti siamo fatti.

Carlo Albasio Eva e Adamo
Client Image

Luisa Brandi è una vera artista “prestata” alla professione di avvocato. Da sempre appassionata di fotografia, di moda e del mare elbano ha pensato di riunire queste tre passioni in preziose stoffe di seta che ritraggono i fondali dell’Isola da lei fotografati. I colori del Mare, le sue trasparenze vivono di rifrazioni, di sfumature, di luci in continuo divenire…un incantesimo che non ha fine. Ne scaturiscono non solo abiti di grande raffinatezza e sensualità ma anche spettacolari installazioni come "L'Eloquio dell'Acqua" nella Chiesa di San Liborio a Marciana del 2018.

Luisa Brandi Lalita Vestiti d'acqua
Client Image

“Le persone abituate a guardare la realtà attraverso la lente di un obiettivo, distinguono particolari che ad altri sfuggono” Così dice di lui Patrizia Lupi. Paolo Calcara sa guardare oltre il particolare e riesce a “cogliere l’attimo fuggente” di una goccia di rugiada, realizzando un momento magico. Calcara ha fatto della fotografia uno strumento anche per aiutare gli altri con il suo progetto “DivesramenteSani”, poi divenuto una ONLUS, il gruppo di aiuto per i malati oncologici che si occupa della fragilità di chi attraversa questa malattia per accompagnarlo in un percorso di coraggio.

Paolo Calcara Labili forme
Client Image

Le ballerine di Elba Danza, la scuola di danza diretta da Maria Paola Gori, si esibiranno tra i monumenti del Museo con gli abiti “d’acqua” di Lalita, creando un suggestivo connubio di grazia e bellezza.

Elba Danza Danzare con vesti d’acqua
Client Image

Pittura, Fotografia, Illustrazione, Arte digitale e molto altro. Daniela Traverso si esprime in molte forme, ma sempre il tormento interiore permea le sue espressioni. Genovese di nascita ma elbana ormai da molti anni per Daniela esprimersi è una necessità fisica, materica. “L'artista indaga le inquietudini della post-modernità portando alle estreme conseguenze i cardini fondamentali che “fanno da cerniera” alla nostra società” – dice di lei Elena Colombo - Mostrando il lato nascosto dietro alle apparenze, strappa le maschere che costringono la figura femminile nello stereotipo della muta bellezza per restituire voce e presenza al corpo, insieme di fisicità e simbolismo emotivo.

Daniela Traverso Lacrima
Client Image

Da imprenditore, albergatore, promotore di manifestazioni e rievocazioni storiche di grande risonanza e respiro Michelangelo ha rivelato la sua vocazione di artista del pennello che aveva dentro di sé fin da ragazzo. Capoliverese di nascita da generazioni ha sicuramente ricavato l’amore per l’arte dalla sua terra. “Dipingere significa liberare i propri sentimenti, le proprie emozioni, il proprio sentire; significa esprimere senza condizionamenti sé stessi.” dice l’artista. La tela diventa così un viaggio, un’esplorazione dell’animo e il colore il modo con cui rappresentare tutto questo.

Michelangelo Venturini Marina
Client Image

Pittrice e insegnante per Enza Viceconte l’arte è vita. La sua passione per l’arte inizia molto presto e da giovanissima intraprende un percorso di studi che la porterà a esplorare varie tecniche pittoriche e plastiche. Con un curriculum di mostre internazionali di tutto rispetto, negli ultimi anni si è specializzata nell’acquerello, in particolare sulla tecnica a velature, che padroneggia con insuperabile maestria. Il mare e tutto il suo incredibile fascino è il protagonista assoluto delle mie opere – dice l’artista - “luce” la parola chiave della mia ricerca.

Enza Viceconte Grotta
Client Image

Mauro Visini dipinge da sempre, fin dalla più tenera età. Come per molti artisti per Mauro dipingere è una necessità, come mangiare o respirare. “La vera applicazione – dice Mauro - è avvenuta grazie all’Amore, dalla necessità di esprimere sensazioni e stati d’animo che non avrei potuto esprimere a parole e dall'urgenza di palesare il mio sentire più intimo”. Egli dipinge come mezzo di espressione e la ricerca dello stesso, divenuta ormai dipendenza, lo porta a cercarne sempre nuove forme. Attualmente si dedica alla pittura a spatola, tecnica che padroneggia con grande padronanza espressiva.

Mauro Visini Senza titolo
Client Image

Il mio lavoro fotografico è una messa in discussione del modo in cui guardiamo ciò che ci circonda, e soprattutto del modo in cui proiettiamo questo sguardo. L'estensione dell'occhio che è la macchina fotografica mi aiuta a mettere in evidenza dettagli fugaci, fonti di ispirazione e meraviglia. Catturo la sostanza delle mie immagini nella vita proteiforme dell'acqua, attraverso il suo incessante movimento. La trasparenza, i giochi di luce, i colori, le strane grafiche sulla superficie dell'acqua sfidano il mio occhio e strutturano la mia ricerca. Scruto anche le nuvole che inducono istantanee e metamorfosi mutevoli con combinazioni multiple e fugaci. Traggo le mie fonti di ispirazione dai preferiti durante la mia formazione di artista visivo: Gauguin per il colore, gli impressionisti per le vibrazioni sulla tela, Vasarely per il suo gioco di linee e sfumature, Soulages per la sua luce interiore. Sono fedele a loro attraverso la dimensione quasi astratta delle mie fotografie, che le avvicina a una pittura colorata, grafica, luminosa e onirica. Il mio intento fotografico: interrogare e incantare lo sguardo!

Dominique Voge Mélodie en Ô
Client Image

Grazie!

Grazie a tutti i partecipanti del crowdfunding Ulule :

Claire Gislon – Axelle Madelin – Aude Mallet – Enzo Piccini – Emmanuel Madelin – Diane Jos – Adria Vallejo – Laurence Boyer – Barbara Lambesis – Margherita Serpi – Guillaume Cravero – Stéphane Laudenbach – Carlo Vallejo – Marianne Rolot – Lucile Grolleau – Federico Barbiellini – Emanuele Giovannetti – Francesco Serra – Audrey Riffaud – Lea Moukanas – Hortense Madelin – Giovanna Marinoni – Angelo Mazzei – Tiziana e Filippo Serra – Jérôme e Geraldine Ricour – Maria Concetta Capua – Jean-Charles 12 – Anmclap75 – Andree Lapenne – Andranzica –  Guzmancatena – M Giai Miniet – JF Wormser – François Charvin – I Landreau – T Wagner – Lucia Leopardi – Monika Puzio – Gilles Maucout – Françoise Pelissier – Emanuele Scorcelletti – Ludovic Cesari – Maja Zimmermann – JDo Ferrucci – Fonseca – Aline Cristiani – Magali Guidasci – Fernando Bardini – Sonia Olsen

Se vi interessa contribuire anche a voi al festival Aquamour e permetterci di valorizzare il contributo positivo di tanti messaggeri dell’acqua potete farlo qui

Ascolta nel video qui sotto il messaggio degli amici del Festival Aquamour e diventa anche tu messaggero dell’acqua

Organizzatori

Barbara Albasio

Presidente e fondatrice di Sensi, Ateliers Arts & Sens, co-autrice di CREATIVE ATTITUDE - Co-fondatrice di Mission Aquamour20 - Acqua Arte & Amore

Francesco Serra

Scrittore e giornalista, laureato in filosofia politica all’università di Pisa.

Alessandra Ribaldone

Presidente della Fondazione Italo Bolano e responsabile dell'Open Air Museum

Marco Albasio

Co-Fondatore di Tea & Tao

Stéphane Madelin

Realizzatore del documenntario Aquamour. Appassionato di mare e di viaggi

Per prenotare

Graphic Design: Deidamia Pelé